Milano

Una linea risoluta e allungata; la severità come nuovo ornamento; curve precise come un diagramma: Marni Resort 2011/12 esplora il lato austero e controllato della femminilità. Il senso della costruzione è grafico e rigoroso; contrapposizioni di colori sostituiscono l’urgenza del decoro. Istintiva ma composta, Marni parla una nuova lingua.